Benvenuti !

nel meraviglioso mondo del Memorabile Mirante ...

WELCOME !

in the wonderful world 

of Memorable Mirante ...

BIENVENUE !

le monde merveilleux de 

Memorable Mirante ...

BIENVENIDOS !

el maravilloso mundo de la 

Memorable Mirante ...

I

Brezza leggera d'un tempo lontano..

accompagna gli eroi nel loro ritorno,

rasserena l'anima, accarezzali piano

sul viso, e sii dolce contorno

a questo viaggio così disumano!

Chè notte, sempre scambia col giorno...

e a te che leggi più di tutti ringrazio!

Chè hai reso oro, ciò che nasce da strazio.

II

Immagina ora, un mar di smeraldo!

'N sole sì forte ch'abbaia anche il falco!

Il vento d'Amor si fa unico araldo,

e Amore si sa, suole stare sul palco!

Mirante guardava il bel cielo spavaldo,

e nel vento sentì un odore di talco...

Pensò, 'nnamorato, che fosse di lei!

Pensò, 'nnamorato, “un suo bacio vorrei..”

III

Amor e Destino vanno a braccetto,

per far penar l'ommini o farli salvare

incatenan la mente e dopo anche il petto.

E ti dicono loro chi tu devi amare!

Ti rendono folle, oppur uomo retto,

ma sempre disposto a farti ammazzare!

Infondo chiunque ha la sua Durcinea..

non importa se schiava, non importa se dea.

IV

Ma parlerò adesso con le donzelle!

Mi sembra ora giusto fermare la penna.

Che a eroi poemi! A eroine storielle...

e pare duello tra l'Aniene e la Senna!

A donna non spettan sol scope e padelle,

a chi pensa questo lo aspetta il Geenna!

Uomini cari, la Vita si deve a una donna,

a lei ci si aggrappa, quando 'a Vita affonna...

V

Ma nel fiuto ahimè errava Mirante,

non era l'odor dell'amata lontana...

in mare le essenze nel vento son tante,

e di colpo saetta si fece katana!

E l'oceano diviso fu terrificante.

Da 'na parte la nave, d'altra bestia sovrana:

e son sicuro, anche il più fiero capitano,

fuggirebbe avendo a fronte un Leviatano.

VI

La paura mi fa tremar la mano...

nel descriver un così infernal prodigio,

il suo respiro era come un uragano

e intorno a lui 'l cielo si tingea di grigio!

Scappar sarebbe tentativo vano,

sconfiggerlo, sarebbe a dio servigio.

E mirante, anche se assai desideroso,

lo ritenne anche per lui troppo mostruoso.

VII

Sul veliero nun se moveva 'n fiato,

Ripete era quasi morto de paura!

'o scudiero lingua quasi avea mozzato,

e la ciurma de silenzio fè tortura.

Solo mirante nun era traumatizzato

e con rispetto se guardava la creatura.

Il mostro li fissava, e tutt'intorno,

sembravan cielo e mare come n' forno.

VIII

Colonne di fuoco sputavan gli abissi!

E si sentivan solo l'urla dei dannati,

parevan tutti di paura crocifissi

parevan tutti, all'inferno condannati.

E 'n tal scenario sperai ch'anchio morissi!

Ma Mirante come sempre l'ha salvati.

Pria che 'r dimonio li strappasse dal mondo,

l'eroe prese spada, e imbracciò scudo tondo.

   IX

Si rizzò in piedi l'eroe e il mostro

rovinoso lo fissò per qualche istante,

poi co passo di serpente si avvicinò al rostro,

e il grido suo arrivò fino al luogo più distante!

Che spezzerebbe er cor, di chiunque, anche il vostro.

Non quello di Mirante, che di coraggio fè costante...

L'urlo dell'eroe poi giunse a tutti i continenti!

Un urlo vittorioso, contro il male e i turbamenti.

X

Leviatano si fermò, quasi nun credenno,

che eroe, di cor mortale, venisse a fronteggiarlo!

Emise stridul gemito, forse stava ridenno,

ma per suo coraggio non poteva che stimarlo

e richiuse er foco in mare, quasi sorridenno,

poi parlò a Mirante, per rassicurarlo:

“saran premio del coraggio e del grande valore,

il ritorno a casa intatto, e 'l dolce suon d'Amore.”

 


"Il Memorabile Mirante": Codice ISBN 9788892313118

022948
Today
Yesterday
This Week
This Month
Last Month
All days
26
4
41
205
231
22948

Your IP: 54.236.35.159
30-10-2020 23:39

Ascolta: Canto VIII ...

Canti

Il Meteo

giweather joomla module

Traduci in ...


I Canti del memorabile Mirante ...