Benvenuti !

nel meraviglioso mondo del Memorabile Mirante ...

WELCOME !

in the wonderful world 

of Memorable Mirante ...

BIENVENUE !

le monde merveilleux de 

Memorable Mirante ...

BIENVENIDOS !

el maravilloso mundo de la 

Memorable Mirante ...

I

Ancora erano fiori intrappolati,

zero speranza di risorve in poco tempo

deciser quinni, 'mpò stanchi ed annoiati,

di farsi le domande a passatempo...

ma da loschi pensieri eran turbati,

come mare quanno è carmo cor maltempo.

E quinni, come se suonasser arpe,

se tolser mille sassi dalle scarpe.

II

Iniziò l'uno all'altro a dimandare

ogni segreto et ogni nefandezza!

E il ver furon costretti a riccontare,

e ve 'o devo dì fu gran tristezza.

Sapè che Mirante, nato per salvare,

pe' salvasse fece simile monnezza.

Son costretto a render pubblico che fece

ma prima, de giustizia farò vece.

III

Lettori, non credeteme ora pazzo,

non insulto li miei figli pe' diletto.

Né der libro voglio tesse brutto arazzo!

Mirante, sia per voi l'omo più retto!

Ma com'ogni buon uom che se fa er mazzo,

anche d'esser peccator lui c'ha er brevetto!

Ed è vero che bisogna esse cristiani,

ma Ideei amano il nostro essere umani.

IV

E cominciò Mirante la sua storia,

tante 'e lacrime e tante 'e parole

non ce stanno ne lodi ne gloria,

se preparino a calpestar le suole...

er racconto ner racconto nun dà boria

ma tristezza, quella 'n grande mole.

E credeteme raccontavve mo è complesso,

e invidio er poro gallo fatto lesso.

V

Era giovane, eroe ancora non era,

quanno la incontrò la prima vorta

se ricorda ancora bene, era di sera,

co le amiche lei facea 'a giravorta

co 'n corpo splendido, de occhio fiera.

E come pupo 'nvaghito de na torta,

Mirante s'avvicinò facenno piano..

ed il suo cor c'avea n'aspetto strano.

VI

N'emozione nova e mai sentita!

'N fremito de core membra e dita

na paura mai provata nella vita,

eppur qualche impresuccia era riuscita!

Ma quanno 'a sensazione fu finita,

s'accorse che la bella era sfuggita!

Il Core allor gli disse: “vedi quella?

Si t'ò chiede, portaje 'na stella!”

VII

I piedi si fecer subito ali bianche,

e mai corridor fu più veloce!

E notte e gelo non fan le gambe stanche

se il corpo lo fa schiavo Amor Feroce.

Si sentì poi lontano un urlo atroce!

Mirante arrivò in un luogo non distante,

ma quel che vide avea dell'inquietante.

VIII

Due banditi, simili a bruti selvaggi,

aveano Durcinea lì intrappolato!

Mirante n'era esperto in salvataggi,

era da solo, e senza nulla armato..

ma nun potea partir per altri viaggi.

Giovane era, e pazzo e 'nnamorato!

Col buoi prese da dietro quei marrani,

e il collo gli spezzò come due cani.

IX

Mentre lui piangea 'a loro morte

la ragazza 'o fissava imbambolata,

a lei mai n'eroe gli diè la Sorte,

e de vedè Mirante s'era incantata!

L'avrebbe ringraziato mille vorte,

e senza dillo s'era 'nnamorata!

Poi l'abbracciò, gl'asciugò er viso,

e 'l bacio che seguì fu paradiso.

X

E furono infiniti i loro amori,

tanti l'abbracci e tanti li sorisi...

s'intrecciarono tra loro annime e cori!

Poi de li morti ricordarono i visi,

e dieder sepolture e mille onori!

Anche se tra gratia e odio divisi.

Mirante allor si fece nobil cavaliere!

E amò Durcinea er resto delle sere.

 


 "Il Memorabile Mirante": Codice ISBN 9788892313118

022936
Today
Yesterday
This Week
This Month
Last Month
All days
14
4
29
193
231
22936

Your IP: 54.236.35.159
30-10-2020 22:29

Ascolta: Canto V ...

Canti

Il Meteo

giweather joomla module

Traduci in ...


I Canti del memorabile Mirante ...